Leonori è una storia di famiglia, passione, artigianalità e amore per il colore.


L’EREDITÀ

Nato a Parma nel 1930, Agostino, il fondatore della maison, ha coltivato sin dalla sua infanzia la passione per l’arte orafa. Lo studio presso la scuola orafa di Valenza prima e l’esperienza in aziende del settore dopo, lo hanno condotto nel 1962 ad aprire la sua prima bottega nel centro di Forlì.

Con l'amore per le pietre preziose colorate come filo conduttore, è il figlio Cesare che ha portato avanti l’azienda con viaggi alla scoperta di gemme straordinarie: importando diamanti da Tel Aviv, smeraldi dalla Colombia, rubini dalla Birmania e zaffiri dallo Sri Lanka, ha sviluppato la bottega esistente nella Leonori di oggi.

Leonori è infatti noto soprattutto per la creazione di gioielli con diamanti e pietre preziose colorate. Ricercare costantemente l'eccellenza sono tutti valori trasmessi di padre in figlio.

LEONORI OGGI

L’evoluzione dello stile Leonori è la narrazione della storia del brand, caratterizzata da aneddoti inediti, memorie dall’album di famiglia, e soprattutto da gioielli favolosi che ne raccontano le radici.
Il percorso complementare tra le due sedi del brand, le radici in Emilia Romagna a Forlì e la sede espositiva di Ascoli Piceno, tracciano l’ispirazione, i processi creativi e la visione sempre proiettata al futuro di una famiglia che in sole tre generazioni ha trasformato una bottega orafa in un brand di alta gioielleria. Oggi lo sguardo è verso l’innovazione dei materiali, forme e colori che Leonori punterà ad introdurre nell’universo della gioielleria ma anche da un impeccabile manifattura che ieri come oggi il marchio infonde a ogni sua creazione. La figlia di Cesare, Eleonora, è direttrice artistica della Maison dal 2020. Con audacia e fantasia, ha presentato la nuova collezione Anime dallo stile unico e immediatamente riconoscibile, distintivo di Leonori.